Cerca

Dismorfofobia Peniena

dismorfofobia peniena

Indice dei contenuti

La dismorfofobia peniena, anche conosciuta come “sindrome da spogliatoio”, è un disturbo psicologico diffuso tra gli uomini che li rende insicuri riguardo la forma e le dimensioni del loro pene.

In generale, il disturbo da dismorfismo corporeo è ugualmente diffuso tra maschi e femmine. Se il pubblico maschile si concentra più sul loro organo genitale, l’attenzione delle donne è più legata alle dieta e al loro peso corporeo.

La maggior parte delle volte, si tratta di una preoccupazione senza fondamento. Purtroppo, il continuo confronto con gli altri porta le persone a credere che esistano degli standard reali che tutti dobbiamo raggiungere. In realtà non è così, ma non è sempre facile rendersene conto.

Il più delle volte, i problemi psicologici meritano la stessa attenzione di quelli fisici. Perciò è importante affrontare e risolvere in tempo le proprie indecisioni, per quanto possibile. In questo modo, si potrà vivere al meglio la vita di tutti i giorni.

Dismorfofobia peniena: percezioni e realtà delle dimensioni del pene

Gli uomini spesso hanno una percezione erronea delle dimensioni del proprio pene. Le statistiche dicono che, senza erezione, un pene è lungo mediamente 9 cm. In particolare, le dimensioni possono oscillare dai 6 ai 12 cm.

Però, la sindrome da spogliatoio porta la maggior parte degli uomini a pensare che il proprio organo genitale debba essere più grande. Spesso, questo desiderio è causato da un senso di rivendicazione virile, a causa di un malsano confronto continuo con gli altri.

Le preoccupazioni riguardo le dimensioni del pene

Le preoccupazioni degli uomini riguardo il loro pene derivano da problemi più di natura psicologica che fisica.

Da circa 15 anni, le ricerche riguardo il disturbo da dismorfismo corporeo hanno individuato il pene come elemento di insicurezza nell’uomo. Tuttavia, ad oggi, gli studi non sono così approfonditi.

Generalmente, le ricerche segnalano come la maggior parte delle persone che soffre di dimorfofobia peniena abbia un pene leggermente più piccolo della media. Ma comunque rientrano nella stima riportata nel paragrafo precedente.

Inoltre, il più delle volte, le insicurezze riguardo il proprio membro derivano da abusi fisici e psicologici. Di conseguenza, anche da grandi, queste persone sono un po’ più propense ad essere prese in giro.

Tuttavia, esistono delle eccezioni.

Alcune malattie, infatti, colpiscono e modificano l’organo riproduttivo maschile, come, ad esempio, il pene curvo o la malattia di Peyronie. Si tratta di disturbi fastidiosi che rendono difficile la vita quotidiana e, quindi, generano nei pazienti anche una mancanza di fiducia in sé stessi.

Dismorfofobia peniena cura

Il più delle volte, quando la sindrome spogliatoio è solamente di natura psicologica, un percorso terapeutico può aiutare il paziente a capire che in lui non c’è niente di sbagliato.

Al contrario, gli interventi chirurgici sono consigliati solamente in alcuni e limitati casi. Per esempio, se il tuo pene ha effettivamente delle dimensioni decisamente inferiori rispetto alla media (micropene), puoi provare un intervento per ingrandirlo.

Se invece soffri di problemi di curvatura del pene, allora potresti provare l’installazione di una protesi peniena.

In ogni caso, parla e consulta il tuo Andrologo di Fiducia prima di prendere qualsiasi decisione e, in generale, per trovare il trattamento più adatto a te.